Mauro Faina's blog

School Adventures

Quel giorno da chierichetto….

with one comment

Eh si, tra una battuta e un’altra, ho ricordato di quel periodo in cui vestivo la tonaca e portavo olio e aceto al sacerdote di turno. Si andava all’oratorio, avevo 12 o 13 anni e diciamo che ero proprio un bravo ragazzo (sempre stato in ogni caso, basta vedere i splendidi risultati…chiaramente sento i cori di scherno!!!). Facevo la cosiddetta genuflessione alla grande (era richiesta una preparazione pre messa) e qualche volta alla messa dei giovani, lessi anche la prima e seconda lettura. Ricordo volentieri quel periodo, in cui si passavano i pomeriggi all’oratorio (una sorta di ritrovo parrocchiale per chi non lo sapesse) giocando a tutti gli sport possibili. Bei tempi, probabilmente l’ultimo periodo dell’innocenza, prima di passare a quei altrettanto divertenti anni dell’adolescenza che molti dei nostri navigatori stanno ora vivendo. Certo, adolescenti (giovani anche se ho solo qualche anno più di loro e via giu ancora con gli sberleffi) con tutte le loro paure e incertezze, ma sempre direi divertenti (ossia con i pupazzetti in faccia!!!!). Ho letto una lunga serie di commenti al mio ultimo post sui profili di alcuni allievi/e e proseguiamo in questi discorsi a mezza via fra il personale e l’interesse generale in quanto spesso scrivendo riusciamo a esorcizzare alcune paure o meglio a razionalizzare alcuni pensieri spesso non chiari (ecco ora mi divento lo psicologo di turno…!!!!). Comincio da Marysa a cui chiedo l’indirizzo preciso del sito di hotmail non l’email. No, ritiro, non sei ingenua, ma sei vulnerabile (te lo leggo negli occhi) anche se ovviamente può essere solo un’impressione. Ma dicci dicci, ti accontenteresti di un ragazzetto con la Smart? O se va proprio male, di una bella bicicletta fiammante e magari rossa? (va beh io consiglio nero). Ti ci vedo a girare per Terracina su una canna di bicicletta con l’innamorato di turno…!!!! Wow It’s time to eat….see you later and stay in touch….

Written by dago64

January 25, 2008 at 6:49 pm

Posted in chierichetto

One Response

Subscribe to comments with RSS.

  1. peccato che abbia letto questo post solo in questo 24 marzo…cmnq si, mi accontenterei di un ragazzetto con la smart..il rispetto è la prima cosa..;per quanto riguarda la bicicletta (obviously black!) non credo che potrei mai salirci…siamo nel 2008..non negli anni 30, quando magari per lei la bici era una cosa romantica!!!aha hahah vabbè prof..continuo a leggere i suoi post…chissà che altro troverò…

    maryse

    March 24, 2008 at 11:00 am


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: