Mauro Faina's blog

School Adventures

Arbeit macht frei e scusa se ti chiamo amore….

leave a comment »


strano titolo per una strana giornata, piena di discussioni, distinguo e alla fine abbastanza massacrante. L’entrata in classe nel IVBbcl non è stata delle migliori, un bel gruppo, ma che in materia di stimoli o voglia di far lezione alla prima ora non riesce un granchè. Da buon prof acido di sabato mattina, inizio la lezione senza ascoltare molto le lamentele varie provenienti da ogni dove, e vai con una tipica lezione frontale. Beh, mentre il Calabrese arrabbatava su quattro frasi d’inglese per rispondere alle mie domande (in ogni caso una classe preparata su certi argomenti), come mio solito faccio una piccola battuta per alleggerire la lezione (appunto un die arbeit macht frei etc etc), ma a questo punto la Cecilia strunks with wonder (trasecola per intenderci) e giustamente cerco di farle notare un punto storico politico per cui poniamo l’accento su certi fatti etc etc……..e naturalmente la parte finale della lezione vede in auge questa diciamo riflessione sui vari fatti del XX secolo. Fra un’affermazione e un’altra, chiacchierando con la Camilla, uso una frase poco felice (ma non offensiva) dicendo e tu sei figlia di sindacalista, quindi portata a pensare in un certo modo. Accidenti cosa mai ho detto. La mia studentessa tanto dolce e simpatica improvvisamente si trasforma, se potesse mi darebbe una sberla in quanto non sopporta essere etichettata such way. Chiaramente mi accorgo del suo mutamento e cerco con una perfetta calma anglosassone di calmarla (devo dire con successo). Beh, dopo questa prima ora speravo di aver finito con le discussioni….ma che…arrivo nel IIIbcl e qui passo da discorsi altamente storico-filosofici a parlare di scusa se ti chiamo amore!!! E vai a cercare di far capire alle allieve che una storia d’amore con una tale differenza d’età è quantomeno strana o meglio inusuale e l’adulto quarantenne deve avere la forza di non iniziare nemmeno una relazione con una 18enne o giù di lì e mostrarsi responsabile per il bene della ragazza. Naturalmente c’è chi è d’accordo e chi no….ma cosa ne pensate cari navigatori? Ma non finisce mica qui…al Vbcl, lavativi ma simpatici da un’analisi letteraria per stabilire un autore da analizzare si passa a parlare di ideali e valori…devo dire con un certo interesse, ho visto una classe finalmente nel piccolo almeno motivata a parlare di qualche cosa. 7+ a tutti!!! Altra storia fra gli scatenati del Vacl, o meglio le scatenate e quatto moschettieri che fra un’interrogazione e un’altra, hanno dato il via a una simpatica e interessante discussione sulla letteratura in generale…studenti di qualità direi in ogni caso…..Alla quinta ora ero stremato, e ho finito per assegnare alcuni brutti voti a coloro che non avevano fatto nulla (ancora il IIIbcl) forse per stanchezza e magari perchè ormai il buonumore era stato sopraffatto. Odio fare certe cose, ma ne sono costretto e poi gli studenti mi odiano!!!! Buona domenica a tutti e ci si vede lunedì!!! Mauro

Written by dago64

February 2, 2008 at 6:06 pm

Posted in Arbeit

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: